Feb 252012
 

In questo articolo vedremo insieme come combinare l’uso del clicker e l’offerta dei premi durante le sedute di addestramento di clicker training del tuo coniglietto.

Nei post precedenti ti ho suggerito 4 esercizi diversi, ciascuno specifico per migliorare una definita abilità “meccanica”: l’uso del clicker, la postura corretta da mantenere durante le sessioni di training, la gestione dei tempi relativi alla marcatura dell’azione o del comportamento e all’offerta delle ricompense.

Combinando ora tutti questi aspetti, otterrai la ricetta perfetta per diventare un esperto clicker trainer.

Esercizio 5 — Combina clicker e recompense

Riprendi la scodella dell’esercizio 4, una ventina di lenticchie (o di fagioli, di piselli o di quello che vuoi tu) e anche il clicker.

Per questo esercizio dovrai usare anche il video che trovi qui sotto che mostra il mio coniglio Yogurt che sale e scende da uno gabellino. Il video ha un normale sottofondo sonoro, quindi mi sentirai dare a Yogurt i comandi e sentirai quando premo il clicker.
Tu però abbassa il volume fino a toglierlo completamente, almeno per un paio di visioni, così non sarai influenzato da quello che faccio io e potrai esercitarti in tranquillità. Successivamente potrai rialzare il volume e verificare le tue performance.

Lo scopo dell’esercizio è questo: mantieni il tuo corpo più fermo possibile, con le braccia lungo i fianchi o in grembo e tieni pronti clicker e ricompense. Guarda il filmato e osserva i nostri comportamenti. Osserva soprattutto Yogurt e clicca quando attua il comportamento di SALIRE sullo sgabello. Quindi metti un premietto nella scodella. Clicca nel momento esatto in cui Yogurt sale sullo sgabello e poi offri la ricompensa in modo che la sequenza di azioni click-ricompense sia fluida, ma fatta da azioni ben distinte. Non preoccuparti se all’inizio non riesci a cliccare ogni salita. Ricorda che non stai ancora lavorando con il tuo coniglio e che il video è sempre qui a disposizione e potrai ricominciare daccapo ogni volta che ne avrai bisogno.

Se ad ogni sessione riempi la scodella, al termine del filmato sarai in grado di contare il numero di click e premi e di valutare i tuoi progressi. Potrai valutare se di volta in volta riesci a riprodurre più click e premi. Sappi che in totale nel filmato ne puoi contare 10. Una volta che riesci a riprodurli tutti correttamente, potrai ripartire daccapo e cambiare comportamento da marcare, per esempio SCENDERE dallo sgabello, così potrai prolungare i tuoi esercizi e diventare sempre più pratico ed esperto.

Allora, com’è andata? 😉

Leggi anche:

  10 Responses to “L’importanza di fare pratica nel clicker training 8: Combinare clicker e ricompense”

Comments (10)
  1. Cara Silvia, congratualazioni per il tuo percorso!
    In realtà non c’è proprio alcuna differenza nell’uso del clicker con i cani e con i conigli (o altri animali, persino gli esseri umani!).
    Se sono ancora in tempo e hai bisogno di delucidazioni precise e mirate, puoi contattarmi per telefono o via mail e sarò lieta di rispondere alle tue domande.

  2. Buongiorno, trovo questo sito molto interessante. Mi chiamo Silvia e sto facendo un corso per diventare educatore cinofilo e a breve avrò l’esame dove dovrò fare ed esporre una tesi. Io ho scelto cone argomento di tesi il clicker tranining e mi piacerebbe mettere a confronto i diversi mondi in cui opera il clicker. Detto questo potresti scrivermi in breve come viene usato con i conigli? Sto leggendo molte cose ma mi piacerebbe avere una spiegazione generale e precisa sull’uso del clicker con i conigli. Grazie saluti Silvia.

  3. Cara Carla, le feci del coniglio sono le scorie di quel che mangia ma sono anche un mezzo che il coniglio ha per marcare il territorio e renderselo familiare, un modo per auto rassicurarsi sull’ambiente circostante.
    Puoi provare a raccogliere con uno scopino e una palettina e distribuirle nelle due lettiere che ha a disposizione per aiutarlo a capire che sono quelli i posti predestinati alle feci e alle urine, ma qualcosa troverai sempre in giro probabilmente. Soprattutto se il coniglio ha meno di 6 mesi e non è ancora sterilizzato. In questo caso infatti potrebbe trattarsi proprio di palline di marcatura. Una volta sterilizzato, il numero di feci fuori lettiera dovrebbe ridursi progressivamente, fino quasi ad azzerarsi.
    Per il clicker non c’è alcuna marca specifica: uno qualsiasi da 3 euro va benissimo 😉

  4. Ciao,
    ho un coniglio nano da neanche un mese.. Vorrei insegnargli a fare i bisogni solo nelle lettiere a disposizione (una nella gabbia) e una ad angolo in giro per casa.
    Non posso lamentarmi per la pipì fortunatamente, ma per quanto riguarda le palline…il divano è il suo posto preferito (ahimè).
    Ho intenzione di comprare un clicker: mi sai consigliare una marca valida?

    Grazie in anticipo.

  5. Cara Silvia, grazie per esserti iscritta 🙂
    A me risulta che dovresti aver già ricevuto la conferma di iscrizione e l’introduzione della guida via mail… prova a controllare nella casella della posta indesiderata/Spam. A volte capita che qualche gestore consideri indesiderati messaggi che invece sono importanti.
    Fammi sapere se trovi le due mail ed eventualmente segnalale come affidabili 😉
    In bocca al lupo e buon divertimento con la piccola Nuvola :))

  6. Ciao sono Silvia, ho effettuato la registrazione ma nn ho ancora ricevuto la mini guida x addestrare la mia coniglietta. Sono tanto curiosa di cominciare, lei è un magnifico batuffolo bianco, si chiama Nuvola è piccolissima ma sembra tanto allegra e vivace, l’hanno regalata a mia figlia il giorno dell’Epifania, presumo che sia di razza ermellino con gli occhi azzurri. Resto in attesa grazie.

  7. Ciao Tony, sicuramente anche Mordicchio sarà capace di fare tutto quello che gli insegnerai, a patto di insegnarglielo nel modo più corretto per lui.
    A 7/8 mesi Mordicchio ha tutte le potenzialità di apprendimento migliori 🙂 Però dovresti portarlo da un veterinario esperto in animali esotici per fargli controllare quel raffreddore che dici che ha: potrebbe trattarsi di qualcosa di passeggero, magari solo un raffreddamento stagionale, oppure potrebbe essere qualcosa di più serio, che magari può dipendere anche dai denti o da qualcos’altro. E’ meglio che lo segua un veterinario per non sbagliare e curare in tempo qualsiasi cosa sia, perché non peggiori.
    Tienimi aggiornata!

  8. il video intanto e molto bello secondo me io però nn capisco una cosa il mio coniglietto
    mordicchio ormai ha 7 mesi oppure 8 insomma qualcosa del genere ora dico io lui e un coniglio razza testa di leone dico e ancora in buon condizioni per addestrarlo quando io
    guardo questi videi mi dico in mente ma mordicchio e in grado di fare queste cose io
    spero tanto di si anche perchè e molto bello e intelliggente bello perche e tutto bianco cn
    macchie marroni ha gli occhi marroni ed è intelliggente anche perchè salta da solo nel divano è ALTRE cose del genere mordicchio pero ha un piccolo raffreddore quindi se magari mi potete consigliare qualcosa sarebbe anche molto grato ciao grazie per avere
    perso il vostro tempo prezioso per me un bacio da mordicchio e da me il mio nome è tony

  9. Non c’è un età minima per cominciare ad educare un coniglietto e non c’è nemmeno un’età massima. Questa è una fantastica notizia perché significa che non è mai né troppo presto, né troppo tardi. E’ sempre il momento perfetto per cominciare 🙂 Comincia con il fargli associare il suono del clicker alle ricompense, ai premi, al cibo, in modo che l’associazione funga da rinforzo positivo. Una volta che il coniglio avrà associato che al suono segue immediatamente un premio goloso, potrai introdurre le azioni e cliccare quando il coniglietto fa qualcosa che ti piace e che vorresti rifacesse, qualcosa di positivo. A questo punto quindi potrà collegare che a un’azione corrisponde un click e che al click corrisponde un premio, ovvero che a un’azione corrisponde un premio. Spero di esser stata chiara. Dai un’occhiata agli articoli pubblicati nella categoria “addestramento”. Troverai sicuramente tutte le risposte alle tue domande 😉

  10. yogurt è stupendo ed è bravissimo e inteligentissimo.complimenti sia a lui che a te.domani arriverà il mio pelosino,è ariete anche lui ma madagascar.quando avrò ricevuto tutti i 14 insegnamenti comincerò il suo addestramento.spero di postare presto un vide in cui addestro il mio cucciolo.approposito,da che età posso cominciare ad addestrarlo?e come posso iniziare perchè non ho capito bene?

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(obbligatorio)

(obbligatoria, ma non la vedrà nessuno)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Anche per il 2019 Addestrare Conigli ha pensato di accompagnarti
per tutte le 52 settimane del nuovo anno con l'AGENDA 2019
e per tutti i 12 mesi con il CALENDARIO !
Agenda in formato 22×17,  20 euro.
ESAURITO Calendario a parete, formato A4, 10 euro. ESAURITO
Ordina le tue copie a [email protected]
L’intero ricavato sarà destinato alla gestione e al mantenimento del Santuario di Yogurt. 

Agenda e calendario 2019

Popups Powered By : XYZScripts.com