Apr 302011
 

Test per sapere se il veterinario è esperto in animali esoticiSe segui questo sitlog da un po’, ormai sai che non tutti i veterinari sono in grado di curare adeguatamente i conigli, ma che devi rivolgerti a un veterinario specializzato in animali esotici.

Nelle università italiane i medici veterinari vengono ancora istruiti con una formazione generica. I conigli però si stanno diffondendo sempre di più nelle nostre case, sono diventati il terzo animale d’affezione più diffuso, dopo il cane e il gatto, e anche i veterinari hanno dovuto adeguarsi.

Ecco dunque che sono stati istituiti dei corsi post-laurea e dei veri e propri corsi di specializzazione in medicina delle cosiddette “Specie non convenzionali”, che permettono ai medici veterinari di specializzarsi anche nella cura di furetti, criceti, altri roditori, rettili, piccoli marsupiali e così via.

I medici che scelgono queste specializzazioni sono molto più preparati nella fisiologia e nell’anatomia di questo animale, ripetto ai colleghi “generici” e più tradizionali per cani e gatti.

Ma come puoi sapere se il veterinario a cui ti rivolgi è esperto in animali esotici? C’è qualcosa che può dartene una prova concreta?

Ebbene sì!

Puoi sottoporre al tuo veterinario un piccolo test, basato su 5 semplicissime domande, che ti rivelerà la sua competenza in animali “non convenzionali”, o cosiddetti esotici.

Le 5 domande:
  1. Il coniglio ha bisogno di essere vaccinato?
  2. Il coniglio ha bisogno di essere sterilizzato?
  3. Cosa deve mangiare un coniglio?
  4. Posso usare il Frontline come antiparassitario per il mio coniglio, che sta spesso all’aria aperta in giardino, come faccio con il mio cane/gatto?
  5. Posso tenere il mio coniglio in gabbia?

A seconda della risposta che il veterinario ti darà a ciascuna di queste domande, potrai scoprire se stai affidando la salute e il benessere del tuo coniglietto nelle giuste mani, oppure se è meglio che ti rivolga a un medico più esperto.

E tu conosci le risposte a queste 5 domande?
Scrivile in un commento a questo articolo e se hai dei dubbi, non farti riguardo a esporli!

Poi, verifica le risposte che hai dato guardando questo filmato.

Leggi anche:

  13 Responses to “Come sapere se il veterinario è esperto in animali esotici? Ecco il test.”

Comments (13)
  1. Il coniglietto maschio va sterilizzato per evitare che ti faccia pipì ovunque ,molto non lo ritengono necessario però io ho 6 coniglietti 3 maschi e 3 femmine tutti sterilizzati Per la femmina invece è d’obbligo per evitare che incorra in tumori ! Va vaccinato sia per MeV che per mixomatosi ed ora esiste un vaccino unico che viene somministrato una volta all’anno ! Mangia esclusivamente tanto fieno e verdura fresca Per le verdure scegliere quelle a foglie verde scuro evitare di dare iceberg perché può fare venire dissenteria Ottimali sono cicoria ,lattuga romana ,radicchio rosso lungo o a palla ,finocchio ,peperoni ,sedano e ogni tanto non tutto i giorni carota e un po’ di prezzemolo di cui vanno matti ! Frutta sempre con moderazione Si ad un cucchiaio di pellet al giorno tipo Bunny ,Zupreem ,Burgess ,Pinky Genesis assolutamente privi di fioccati e semi molto nocivi per i conigli .Il coniglio deve vivere libero non in gabbia deve interagire con il proprio umano perché ama interagire con lui ,per questo fatto il coniglio ama stare in compagnia con i suoi simili ,quindi 2 sono meglio di uno !

  2. Grazie per i vostri chiarimenti… stavo dando troppo da mangiare alla mia coniglieta ariete nano (3 etti di verdura e 2 cucchiai di pallet)… poverina mi sento male solo a pensare…

  3. Se fino ai 3 mesi è difficile stabilire il sesso di un coniglio perché i maschietti hanno i testicoli retrattili e possono passare per femminucce, già dopo i 6 mesi, salvo particolari patologie, è impossibile sbagliarsi. Il pene è assai ben visibile, così come i testicoli.

  4. Ho un coniglietto da 4 anni. Appena l’ho comprato l’ho subito portato dal veterinario e mi ha detto che era un maschietto,per cui ho scelto un nome e l’ho chiamato Igor. Negli anni poi mi sono rivolta anche ad un altro veterinario e pure lui ha confermato che era maschio. Ho consultato qualche mese fa un terzo veterinario specializzato in anomali non convenzionali ed ho scoperto, dopo 4 anni, che Igor in realtà è una femminuccia!!!

  5. Grazie mille! Si, abbiamo avuto delle difficoltà tecniche per giorni, adesso sembrano sparite per magia 😀

  6. Ciao Temp, benvenuto in AddestrareConigli (so a seguito di qualche difficoltà tecnica…)! Grazie per le tue risposte accurate! 🙂 Ogni persona che ha un coniglio o ne vuole uno dovrebbe essere come te e gli altri che hanno risposto!!! Spero che insieme possiamo davvero essere un esempio da seguire! 😉

  7. Il coniglio ha bisogno di essere vaccinato?
    Si, assolutamente! Contro due malattie potenzialmente mortali e cioè la mixomatosi e la mev (malattia emorragica virale). I richiami si fanno ogni sei mesi, ogni quattro se si abita in zone particolarmente a rischio.

    Il coniglio ha bisogno di essere sterilizzato?
    La femmina deve essere sterilizzata, è un obbligo, per evitare tumori all’apparato riproduttivo. E’ stimato che dopo i 2/3 anni di età la possibilità di contrarne uno arriva ad una percentuale dell’80%…e non è poco! Per il maschio è un discorso soggettivo, il tumore al testicolo non è la motivazione vera e propria della sua castrazione, i motivi possono essere aggressività dopo la maturità sessuale, tendenza a montare oggetti e/o persone, spruzzi di pipì per marcare il territorio ed anche per formare la coppia.

    Cosa deve mangiare un coniglio?
    L’alimentazione base (se non si ha la possibilità di farlo ‘pascolare’ con erba fresca) è costituita da fieno (che deve essere sempre a disposizione) e verdura fresca. Golosità ammesse sono frutta (max due volte alla settimana), uvette (una tantum) ed il pellet nella quantità di un cucchiaio raso giornaliero, il pellet ideale NON HA SEMI, ha una quantità di fibra almeno pari al 20% e non contiene sottoprodotti né cereali…se non rispettano queste caratteristiche è meglio evitarli!

    Posso usare il Frontline come antiparassitario per il mio coniglio, che sta spesso all’aria aperta in giardino, come faccio con il mio cane/gatto?
    Assolutamente no, il frontline causa danni neurologici e spesso porta alla morte del coniglio! Meglio utilizzare un antiparassitario come lo Stronghold (per le dosi consultare il veterinario esperto in esotici!)anche su cani e gatti, in maniera tale che non ci sia alcun pericolo per il coniglio.

    Posso tenere il mio coniglio in gabbia?
    Terreste mai il vostro gatto ed il vostro cane chiuso in gabbia? No?
    Bene, anche il coniglio deve vivere il totale libertà,…se non se ne ha la possibilità è meglio rinunciare all”idea di condividere la vita con questi splendidi amici pelosi!

  8. Esatto Valentina, è proprio così! Erba fresca, fieno e acqua sono i tre elementi che fanno dell’alimentazione del coniglio quella ideale. Questo perché l’erba e il fieno contengono molte fibre, ottime per la motilità intestinale dei coniglietti. Inoltre l’erba contiene silicio, preziosa sostanza abrasiva che contribuisce alla naturale consumazione dei denti.

  9. Non sei cattiva, Serena. Sei astuta! 😉 Purtroppo l’unico modo per sapere se il veterinario è davvero esperto in animali esotici è chiederglielo (ed eventualmente fidarsi della sua risposta e della sua parola) oppure fare le domande “giuste”.
    Sei stata molto abile. Sei andata sul difficile, sui dettagli, hai fatto bene: per il tuo coniglio vuoi solo il meglio, bravissima!
    Un altro 10 e lode per Serena! Sei una grande! 😀

  10. Anch’io le so!!! 🙂 Io al mio veterinario feci una domanda difficile: sull’anestesia a cui vanno sottoposti i conigli e il decorso postoperatorio dopo la sterilizzazione. Sono cattiva 😉

  11. Vorrei fare una precisazione sulle risposte più che esaurienti e corrette di Teresa.

    Alla domada nr. 3 “Cosa deve mangiare un coniglio?” Non è stata citata l’ERBA.
    Per chi ha la possibilità di far brucare liberamente il proprio coniglio l’erba di un giardino o di un campo non trattato chimicamente e lontano da fonti d’inquinamento allora questo è l’alimento per eccellenza da dare con il fieno.

  12. Teresa, complimenti! Hai risposto correttamente a tutte le domande, ma non avevo il minimo dubbio! Mi auguro proprio che tu possa essere da esempio a tanti altri visitatori di questo sitlog e per tutte le persone che hanno un coniglietto o intendono averne uno. 10 e lode! 😉

  13. Le 5 risposte:

    1_ Il coniglio ha bisogno di essere vaccinato? Si, due richiami ogni anno per mixomatosi e MEV (Malattia Emorragica Virale)

    2_ Il coniglio ha bisogno di essere sterilizzato? Si, assolutamente. Poiché la probabilità di morte per tumore dei conigli non sterilizzati raggiunge il picco dell’80%. Inoltre si ottengono benefici anche in ambito caratteriale.

    3_ Cosa deve mangiare un coniglio? Fieno in quantità illimitata. Verdure fresche ogni giorno (circa 100gr/kg del coniglio) a temperatura ambiente, lavate e asciugate. Un cucchiaio di pellet al giorno, rigorosamente senza cereali. Acqua.

    4_ Posso usare il Frontline come antiparassitario per il mio coniglio, che sta spesso all’aria aperta in giardino, come faccio con il mio cane/gatto? NO! Il Frontline causa gravi problemi neurologici nel migliore dei casi, la morte nel peggiore. L’antiparassitario da usare è Stronghold banda rosa, una fialetta al mese solo se i vostri coniglietti sono in contatto con l’ambiente esterno (giardino o balcone)

    5_ Posso tenere il mio coniglio in gabbia? Ovviamente no! Sono animali, come lo siamo noi. Siamo nati per essere liberi. Nessun se e nessun ma. LIBERI.

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(obbligatorio)

(obbligatoria, ma non la vedrà nessuno)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Anche per il 2019 Addestrare Conigli ha pensato di accompagnarti
per tutte le 52 settimane del nuovo anno con l'AGENDA 2019
e per tutti i 12 mesi con il CALENDARIO !
Agenda in formato 22×17,  20 euro.
ESAURITO Calendario a parete, formato A4, 10 euro. ESAURITO
Ordina le tue copie a [email protected]igli.it
L’intero ricavato sarà destinato alla gestione e al mantenimento del Santuario di Yogurt. 

Agenda e calendario 2019

Popups Powered By : XYZScripts.com