I sondaggi di Addestrare Conigli (2012)

 
Sondaggio di Novembre-Dicembre: Che posto occupa il tuo coniglio nella tua vita?

Sondaggio Novembre 2012 addestrareconigl

I risultati del sondaggio di novembre-dicembre mi rallegrano non poco: ben il 68% dei partecipanti (226 persone!) ha dichiarato di trattare il proprio coniglio come un vero e proprio membro della famiglia, con rispetto e consapevolezza del suo essere individuo.
Addirittura un 28% ha affermato che il proprio peloso è al primo posto, ergendolo a “privilegiato”, per il quale sarebbe disposto a fare qualsiasi cosa.
Io, personalmente, mi colloco un po’ a metà strada fra queste due posizioni: dico sempre a Yogurt che è la consolazione della mia vita e penso sempre che nell’eventualità di una catastrofe naturale (come un terremoto, un’alluvione, un’incendio ecc) lo salverei al posto delle cose materiali!
Solo un 4% dei partecipanti al sondaggio ha dichiarato di trattare il proprio coniglio in maniera responsabile, ma solo relativamente alle necessità primarie, come la pulizia, il nutrimento e le eventuali cure (vaccinazioni, salute ecc).

A queste 8 persone vorrei dire che frequentando AddestrareConigli.it e continuando a seguire me e Yogurt nelle nostre avventure ed iniziative sono nel posto migliore in cui potrebbero essere! Speriamo (io e Yogurt) di offrirvi proprio quello che cercate e di cui avete bisogno per cominciare a credere che un coniglio non è solo un animaletto carino che però dà il suo bel da fare per accudirlo e gestirlo, ma che esso può diventare un “lui“, ovvero ci potete giocare, comunicare, potete divertirvi insieme creando una vera e propria relazione affettiva, interattiva e sociale!

Per fortuna, nessuno dei 226 rispondenti ha dichiarato di trattarlo solo come un animale, quindi, come dire, di categoria inferiore, non dedicandogli più del tempo necessario, o di non avere più un coniglio, di essersene liberato o sbarazzato (con dispiacere o meno) per i più diversi motivi.

Spero che le risposte siano veritiere e che le persone non si siano sentite in “dovere” di mentire o non rispondere per non fare “brutta figura” o dare una “cattiva impressione”.

D’altra parte però, come aspettarmi un risultato diverso? Spero siano state le naturali risposte di persone che hanno da tempo capito, o stanno iniziando a capire che i conigli non sono animali di serie B (e forse nemmeno tanto “animali”, intesi come “inferiori” rispetto all’uomo), ma che meritano pari diritti e dignità di noi animali umani.

Sondaggio di Ottobre: Quanto sei Rabbit Addicted?

Sondaggio di ottobre 2012_quanto sei rabbit addicted

Il sondaggio di ottobre era divertente oltre che interessante per verificare il livello di dipendenza da coniglio delle persone 😉
La partecipazione è stata alta e viva, il che mi fa ovviamente piacere, ma la cosa che mi ha fatto sorridere più di tutte è che c’è un 1% di partecipanti che effettivamente è definibile come Rabbit Addicted, o meglio, Rabbit VICTIM, dal momento che non riesce a esimersi neppure dal cucinare tutto in stampi dalle lapine forme 😀
Per fortuna le percentuali di coloro che spendono tempo con il proprio coniglio, piuttosto che magari andarsene in giro con gli amici, non sono basse, anche se mi sarebbe piaciuto raggiungere almeno una buona metà.
Restano ancora poche le persone che hanno due o più conigli, forse per questioni di spazio, forse per questioni economiche. Il momento storico-economico non favorisce certamente l’ “aggiungere un posto a tavola”. D’altra parte, in questo modo si spera che le attenzioni e le responsabilità siano tutte rivolte e garantite al lapino unico.

Sondaggio di Luglio: Dove passerà o ha passato le vacanze il tuo coniglio?

sondaggio di luglio: dove ha passato o passerà le vacanze estive il tuo coniglio

Il sondaggio di luglio mostra dati interessanti: vuoi per la crisi economica che ci ha investiti, vuoi per motivi personali, quest’anno quasi il 40% dei partecipanti ha trascorso le vacanze estive a casa. La nota positiva è che così facendo si è potuti restare in compagnia dei pelosi, non li si è lasciati da soli e probabilmente si è potuto trascorrere più tempo con loro. Basse le percentuali di chi è riuscito a portare il proprio coniglietto in hotel o in campeggio, forse anche perché le strutture ospitanti non sono attrezzate per accogliere questo tipo di animale. Non ancora, almeno. Mentre un buon 12% ha vissuto i confort di un appartamento. Il 17% dei coniglietti ha avuto l’occasione di farsi un giretto al mare, mentre il 10% la fortuna di assaggiare l’erbetta saporita e genuina della montagna e di godersi il fresco delle altezze degli Appennini o delle Alpi 🙂
L’11% dei nanetti pelosi è stato lasciato a casa, il che non significa che sia un dato negativo: molti conigli non amano viaggiare, gli spostamenti e le lunghe distanze possono essere fonte di grandi stress per loro. Se sono rimasti a casa in mani esperte e fidate, sicuramente si sono goduti anche loro una fantastica vacanza!

Sondaggio di Giugno: Che influenza ha avuto la sterilizzazione sul tuo coniglio?

Sondaggio di giugno 2012: come ha influenzato la sterilizzazione il tuo coniglio?

Il sondaggio di giugno era particolarmente interessante sia dal punto di vista della salute, che da quello comportamentale, perché mirava a riflettere su quali conseguenze (miglioramenti o no) la sterilizzazione apporta in generale nella vita di un coniglio e delle persone che gli ruotano attorno.
E’ significativo che il 38% dei partecipanti riporti un’esperienza positiva con i conigli maschi: i classici problemi di territorialità, come la marcatura del territorio, l’aggressività e la mancata o scarsa affettuosità si traducono in comportamenti civili ed educati nei conigli maschi sterilizzati e in un aumento dell’affettuosità.
Anche se in misura minore (18%) anche chi possiede coniglie femmine trova dei miglioramenti nel carattere in seguito alla sterilizzazione, oltre che sicuramente grandi benefici a livello di salute fisica e di longevità.
Per ben il 14% però non si rilevano evidenti cambiamenti in seguito alla sterilizzazione di coniglie femmine: ciò significa che c’è una buona fetta di popolazione secondo cui le coniglie sterilizzate non modificano sostanzialmente il proprio carattere (in bene e in male).
I tre risultati finali spettano rispettivamente ai maschi che con la sterilizzazione risolvono alcuni problemi di comportamento, ma sono un po’ più indipendenti, a quelli per cui non cambia nulla restare interi o sterilizzati e alle femmine che risolvono problemi comportamentali, ma sono meno affettuose.

Senz’altro la sterilizzazione per le coniglie femmine – non mi stancherò mai ripeterlo – è di fondamentale importanza nella riduzione dei rischi di tumore all’utero e alle vie urinarie.
Nei maschietti non è indispensabile, salvo problemi comportamentali che disturbano la quiete umana e possono compromettere la vita domestica del coniglio (che potrebbe essere rinchiuso in gabbia, allontanato in cantina o in garage, o, peggio ancora, abbandonato).

Sondaggio di Maggio: Preferisci il vaccino semestrale o annuale?

grafico sondaggio di maggio 2012: preferisci il vaccino semestrale o annuale?

Come mostra chiaramente il grafico del sondaggio, la maggioranza dei partecipanti preferisce il vaccino semestrale a quello annuale, forse per abitudine, forse per “paura del cambiamento”, forse per esperienza positiva e in forza del detto che “quel che funziona non si cambia”. Certo, il numero di persone che scelgono la vaccinazione annuale sembra pian piano aumentare. Solo il tempo aiuterà a stabilire se, in merito a esperienze positive e ad effetti collaterali, sia preferibile l’uno o l’altro o se sostanzialmente non ci sono grosse differenze. Nel frattempo, un consiglio è d’obbligo: che tu voglia vaccinare il tuo peloso una o due volte all’anno, tieni sempre sotto controllo il suo stato generale di salute e fai visita al veterinario con regolarità, per garantirgli una vita sana, lunga e felice 🙂

Sondaggio di Aprile: Il tuo coniglietto è vaccinato?

risultati sondaggio di Aprile 2012: il tuo coniglietto è vaccinato?

Risultati interessanti per il sondaggio di aprile: l’80% dei partecipanti ha risposto che il proprio coniglietto è vaccinato per entrambe le più diffuse e pericolose malattie che colpiscono i conigli (Mixomatosi e MEV); l’8%  ha dichiarato di vaccinare il proprio coniglio per una sola delle 2 malattie, mentre il 12% non sapeva che i conigli andassero vaccinati.
Risultati tuttavia corrispondenti grosso modo alle aspettative date le scarse informazioni che ancora oggi vengono diffuse sulla corretta gestione del coniglio da compagnia e che probabilmente si portano dietro l’eredità culturale antica, secondo cui i conigli non hanno bisogno di vaccini. Raccomando a quel 20% che non li ha mai vaccinati o ha fatto un vaccino solo di provvedere prima possibile a recuperare il tempo perduto, per non incorrere in gravissimi rischi per la salute del proprio peloso 🙂 

Sondaggio di Marzo: cosa usa il tuo coniglio per bere?

Sondaggio di Marzo: cosa usa il tuo coniglio per bere

Dal grafico del sondaggio di Marzo puoi vedere come la maggioranza dei coniglietti preferisca bere attraverso il beverino a goccia. Qualcuno però evidentemente non lo ritiene così valido e predilige leccare l’acqua direttamente dalla ciotola.
Il 13% dei partecipanti ha risposto che il proprio coniglio beve poca acqua, perché la assimila dalle verdure che mangia. E’ certamente un’ottima notizia, perché significa che la quantità di verdure offerta è notevole. Non dimentichiamoci però di lasciare comunque a disposizione un po’ di acqua a parte.
Sarei curiosa di sapere che cosa usa per bere il coniglietto dell’unico partecipante che ha risposto “Altro” 🙂

Sondaggio di Febbraio: che tipo di lettiera usi per il tuo coniglio?

che lettiera usi per il tuo coniglio

Partecipazione raddoppiata per il sondaggio di Febbraio di Addestrare Conigli. D’altro canto, il tema del sondaggio era estremamente popolare tra gli amanti dei coniglietti. La lettiera infatti è spesso un cruccio, perché tra i materiali più diversi si trovano spesso anche materie e prodotti non proprio benefici per la salute dei coniglietti.
La maggioranza, come si vede dal grafico dei risultati del sondaggio, sceglie i pellet di legno. Apposito per coniglietti o quello per le stufe generico, resta comunque il prodotto più diffuso e utilizzato (forse anche perché è il più economico?). Trucioli e segatura seguono a ruota. Materiali naturali come la paglia e il fieno vengono scelti dall’11% dei votanti, mentre fogli di giornale, carta, stracci e la cellulosa pura restano il fanalino di coda, probabilmente perché poco pratici i primi e parecchio costosa la seconda. Qualcuno fa uso però anche di materiali alternativi, come il tutolo di mais.

Sondaggio di Gennaio: cosa hai regalato al tuo coniglio per Natale?

Sondaggio di Gennaio 2012

Non in moltissimi hanno partecipato a questo sondaggio, purtroppo. Evidentemente erano alle prese con il rientro a scuola, in ufficio, al solito tran-tran…

I regali sono stati vari. Dal grafico, puoi vedere che la maggior parte delle persone ha optato per dei giochi alimentari, ma seguono a ruota gli accessori per il confort. Io stessa per Natale ho regalato a Yogurt un nuovo tappetino, con cui giocare, da rosicchiare, da graffiare e scavare, ma anche per i momenti di dolce relax 🙂
Troviamo poi i mix di verdure e di frutta, sotto forma di composizioni floreali o di torta, delle nuove case o cucce e qualche giochino per stimolare la sua attività mentale.
Sono lietissima che il 4% delle persone che hanno partecipato a questo sondaggio abbia scelto un regalo d’amore, che per la sua natura è doppio: scegliere di portare a casa un compagno o una compagna per il proprio peloso è stato sicuramente un gesto gradito alla pallina orecchiuta, ma anche per l’adottato è stato un vero Natale con la N maiuscola. Speriamo che l’anno prosegua su questa scia di amore e altruismo. Buon 2012!

  One Response to “I sondaggi di Addestrare Conigli (2012)”

Comments (1)
  1. Ciao ragazzi (sono il vecchio bianconiglio07) sono felicissimo perchè mi sono iscritto a questo fantastico sito e domani mi arriverà la prima lezione!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(obbligatorio)

(obbligatoria, ma non la vedrà nessuno)