Sintomi di malessere

 
Come faccio a capire se il mio coniglio non sta bene?

Sono in molti a chiederselo e a chiedermelo.
Come per moltissimi altri aspetti che riguardano il coniglio, il modo migliore per accorgersi se il tuo piccolo amico non sta bene è osservarlo.
Più conosci il tuo coniglio, più sei in grado di riconoscere comportamenti anomali, che sono spesso indice di una sofferenza e di un malessere.

Non tutti i malesseri devono farti prendere dalla disperazione: ci sono malesseri che possono essere gestiti e curati anche da te, senza dover per forza richiedere una visita veterinaria. E’ il caso di una leggera diarrea, causata per esempio da un’alimentazione sbagliata.

Alcuni malesseri tuttavia richiedono l’intervento del veterinario per essere risolti e ricorda che il tempismo in certi casi può significare la salvezza per il tuo coniglio!

Più lo conosci, più sei abile a riconoscere variazioni di umore e di comportamento e più in fretta puoi accorgerti che il coniglio non sta bene. Prima lo porti dal veterinario, maggiori sono le probabilità che il coniglio guarisca.

Dati fisiologici

La temperatura rettale del coniglio va dai 38 ai 40° C circa.

I battiti cardiaci vanno dai 180 ai 250 al minuto.

 

Devi rivolgerti subito a un veterinario esperto in animali esotici se noti uno o più di questi sintomi:
  • perdita di appetito (il coniglio mangia molto meno o smette di mangiare del tutto)
  • apatia (il coniglio non manifesta interessi, non è attivo, resta in disparte, con le orecchie abbassate)
  • occhi sbarrati
  • immobilità (se il coniglio non si muove) o difficoltà a deambulare (zoppicamento)
  • torcicollo (se il coniglio tiene la testa inclinata da un lato: potrebbe trattarsi di encefalitozoonosi)
  • feci molli – diarrea / assenza di feci / difficoltà di defecazione (non confondere però diarrea e feci molli con i ciecotrofi, palline di feci a gruppetti, un po’ più molli delle palline normali, che il coniglio mangia solitamente direttamente dall’ano, molto ricchi di vitamine)
  • difficoltà ad urinare
  • respiro affaticato
  • perdita di sangue
  • noduli, gonfiori o protuberanze/escrescenze (molto comuni nei conigli sono gli ascessi)
  • eccessiva salivazione
  • digrignamento dei denti
  • tremori
  • lacrimazione
  • scolo nasale o oculare
  • starnuti
  • pancia gonfia o dura
  • eccessivo abbassamento/innalzamento della temperatura corporea

Se vuoi saperne di più sulle malattie tipiche che possono colpire il coniglio, ti invito a leggere le pagine ad esse dedicate.

 

 

  46 Responses to “Sintomi di malessere”

Comments (46)
  1. Ciao Martina, capita di frequente che i conigli, in fase di rilassamento o nel riposo e nel sonno emettano dei rumori e dei suoni acuti, come dei piagnucolii o dei pigolii.
    A volte è perché stanno sognando.
    E’ una questione di respirazione, ma di solito non c’è nulla che non vada.
    Se sei preoccupata puoi esporre i tuoi dubbi al veterinario, ma non credo che tu debba preoccuparti.
    Anche il mio Ice lo fa e accarezzarli o dargli un bocconcino non li fa rilassare, ma semplicemente li desta dal riposo. Io in genere evito di farlo.

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(obbligatorio)

(obbligatoria, ma non la vedrà nessuno)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.