Ferite

 

Se in casa hai più di un coniglio, oppure ci sono altri animali, come cani, gatti, cavie, criceti eccetera, può capitare che tra di loro ci sia qualche discussione più o meno accesa e che possa poi sfociare in una lite.

A seconda dell’intensità del litigio il coniglio potrebbe riportare qualche ferita da graffio o da morso.

Anche il giardino, in cui il coniglio è lasciato libero di giocare, correre e saltare, così come la casa stessa può nascondere insidie e pericoli per il coniglio che possono ferirlo.

Un giorno Pedro, il mio primo coniglietto, era in giardino e io ero con lui. Era una splendida giornata di primavera e giocavamo a rincorrerci. A un tratto l’ho preso in braccio e mi sono sporcata la mano con un pochino di sangue. Mi sono subito spaventata moltissimo e ho cercato di capire da dove venisse.
Ho notato che si era spezzato un unghia. Forse era troppo lunga e non l’avevo tagliata in tempo, forse si era impigliata in qualche sasso o qualche radice sotto la siepe.
Nulla di particolarmente grave comunque. Ho preso del disinfettante e ho tamponato leggermente l’unghietta. Nel giro di cinque minuti Pedro aveva ricominciato a saltellare qua e là allegramente.

Di solito, le lacerazioni sulla pelle causate da altri animali, non sanguinano molto anche se profonde, perciò devi prestare un po’ di attenzione se lasci il coniglio con altri animali e controllare che non si azzuffino.

Se vedi delle ferite più preoccupanti di un unghietta spezzata, vai dal veterinario e fatti dire da lui cosa fare e come curarle.

  21 Responses to “Ferite”

Comments (21)
  1. Ciao Serena, capita, soprattutto con due maschi, che ci siano zuffe e litigi in cui scappano anche i morsi. I conigli sanno farsi anche molto male, ma se si leccano le ferite a vicenda, in maniera calma e poisitiva, dovrebbe essere un segno di pace e un augurio di guarigione che si fanno l’un l’altro. Io non li separerei. Il buco non gli resterà, stai tranquilla. I conigli hanno tempi di rimarginazione delle ferite molto veloci e anzi, se vedi le croste e se non se le tolgono loro, è meglio che gliele togli tu. DEVE rimanere la ferita aperta! Altrimenti il rischio grosso è che la ferita si rimargini in superficie, ma resti il buco sotto, si crei una capsulina bianca da cui parte l’infezione e si formi un ascesso sottocutaneo. L’ideale è quindi rimuovere ogni giorno le croste, medicare con dell’acqua ossigenata, asciugare bene e – se stanno in casa – non fare nient’altro; se invece stanno all’esterno, utilizzare una pomata cicatrizzante e antibiotica a base di sulfadiazina argentica (si trova facilmente in farmacia anche senza ricetta). Vedrai che passa tutto in fretta. L’importante è che smettano di litigare. Separali solo se è indispensabile per evitare che si feriscano di nuovo o più seriamente.

  2. Ciao a tutti, ho due coniglietti nani, due maschi sterilizzati, spesso li lascio liberi insieme ma una volta si sono azzuffati e si sono feriti, nulla di grave, si è tutto rimarginato, ma ora ho notato che si leccano le ferite a vicenda mangiando le croste e il pelo, sapete dirmi il perché di questo comportamento? Ora sono costretta a tenerli separati finché non ricresce il pelo sennò temo gli resti il buco!

  3. Ciao Ilaria, scusami ma sono stata assente per un po’ e torno oggi a moderare e rispondere ai commenti sul sito.
    Strana la teoria del sudore (dato che i conigli non sudano, motivo per cui sono così soggetti ai colpi di calore). Può essere che in quel punto il corpicino si surriscaldi più che altrove e si infiammi un poco, oppure che sempre lì si attacchi il funghetto che gli crea fastidio.
    I conigli si leccano per tenersi puliti e levare il pelo in eccesso, ma anche se hanno qualcosa che li infastidisce. Magari si è anche grattato e poi si leccava proprio per quella piccola macchia o ulcera che si formava.
    C’è un gel disinfettante che si può usare al posto dell’acqua ossigenata: si chiama Clorexiderm spot gel, ma chiedi consiglio ai tuoi veterinari prima di usarlo sulla tua coniglietta, anche perché serve la ricetta medica.
    E’ difficile impedire a un coniglio (o altri animali) di leccarsi dove una cosa gli crea disagio, prurito o fastidio, ma il fatto che si lecchi tanto da ferirsi significa due cose: o il fastidio non le passa, oppure ha un piccolo disturbo ossessivo compulsivo.
    Nel primo caso occorre che siano i veterinari a rivedere la situazione; nel secondo potremmo sentirci telefonicamente in consulenza per provare a trovare una soluzione, magari agendo con i fiori di Bach che sono naturali, ma funzionano molto bene.
    Trovi le informazioni sulle modalità di consulto e i costi alla pagina dei servizi.

  4. Cara Francesca, sono stata assente per un po’ per vari motivi e torno oggi a moderare e rispondere ai commenti.
    Hai agito benissimo e non c’era la necessità di fare altro rispetto a ciò che hai fatto.
    In caso si ripetessero in futuro le stesse circostanze, eventualmente fai un colpo di telefono al veterinario e, in base a ciò che gli descriverai, sarà lui stesso a darti indicazioni oppure a chiederti di visitare i conigli.

  5. Ciao, ho un coniglietto testa di leone di 6 anni…e come ogni estate si lecca (creandosi delle ferite ) sempre sullo stesso punto dietro al collo dove poggia l’orecchio sinistro.
    Ogni volta l’ho portata dal veterinario e dicono (sono 2) che succede perché in quel punto accumula più sudore, o cmq calore, e si lecca per il fastidio. Solo una volta, facendo sempre la (mi ricordo solo una parte della parola) cultura si è trovato un funghetto che è stato curato con successo….
    Cmq ogni volta che si crea questa macchia, mattina e sera le metto delle gocce di acqua ossigenata (sempre suggerita dal veterinario)
    Ma come posso evitare il suo continuo leccarsi?
    Ti ringrazio in anticipo
    Ilaria

  6. Salve
    3giorni fa i miei arietini maschio femmina si sono azzuffati ma niente di grave, li ho separati un momento e poi gli è passata, oggi però mi sono accorta di una crosticina che non avevo notato l’ho disinfettata anche se sembra già in perfetta fase di guarigione. Devo mettere qualche cosa o lascio cicatrizzare normalmente? Il coniglio sta benissimo come sempre e non si gratta. Sono vaccinati entrambi. Grazie mille

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(obbligatorio)

(obbligatoria, ma non la vedrà nessuno)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Anche per il 2019 Addestrare Conigli ha pensato di accompagnarti
per tutte le 52 settimane del nuovo anno con l'AGENDA 2019
e per tutti i 12 mesi con il CALENDARIO !
Agenda in formato 22×17,  20 euro.
Calendario a parete, formato A4, 10 euro.
Ordina le tue copie a [email protected]
L’intero ricavato sarà destinato alla gestione e al mantenimento del Santuario di Yogurt. 

Agenda e calendario 2019

Popups Powered By : XYZScripts.com