Apr 212011
 

setting domestico per conigli - casa a prova di coniglioDiciamo che hai un coniglietto, o più di uno, e ti sei resa conto che la tua casa è ormai diventata la sua. Tu sei praticamente un’inquilina, ma il vero padrone è lui!
Scommetto che ha già scelto il suo posto preferito per fare pipì e scommetto anche che almeno una volta sarà capitato che l’abbia fatta sul letto o sul divano.
Beh, se ti è successo una volta sola, credimi: hai la fortuna dalla tua parte, oppure l’hai educato molto bene!
E dimmi, non è che hai qualche problemino con i tappeti? E con i fili elettrici? Mai cercato con urgenza il carica batterie del cellulare, per scoprire che il cavo era tranciato in due?
Mai cercato il tuo coniglietto per tutta casa, per poi trovarlo incastrato dietro la lavatrice e scoprire che del grosso cavo ramato non rimaneva che un ricordo?

Quando hai deciso di far entrare un coniglio nella tua vita e nella tua casa, sapevi che avresti dovuto sistemarla e organizzarla in modo che per lui fosse sicura e per te non diventasse un incubo?

Eccoti allora qui di seguito 10 piccoli suggerimenti per rendere la tua casa a prova di coniglio:

  1. Fili e cavi elettrici: cerca di sollevarli da terra e nasconderli dietro i mobili in modo che il coniglio non possa arrivarci. Puoi fissarli agli oggetti con delle canaline o delle reti metalliche (sotto il tavolino del PC o sopra al battiscopa. Appendi e fissa al muro le ciabatte elettriche, così che siano fuori dalla portata del peloso e, se possibile, realizza impianti audio appesi al muro, in modo che il baffuto non riesca a raggiungere i cavi di collegamento.
  2. Tappeti: i conigli, per istinto, scavano e rosicchiano, tuttavia non è solo l’istinto che potrebbe portare il tuo piccolo amico a fare degli inestetici buchi nei tappeti. I conigli sono animali molto attivi e giocherelloni. Hanno bisogno di essere costantemente stimolati e se, al contrario, si annoiano, cercano di passare il tempo rosicchiando. I tappeti rappresentano un’importante fonte di divertimento! Se non vuoi ritrovarti col tuo tappeto preferito tutto sfilacciato e con qualche buco qua e là, ti conviene creare un diversivo al tuo coniglio e organizzargli qualcosa di divertente che lo distragga e sposti la sua attenzione da quel bell’ammasso di filato che gli piace tanto!
  3. Tende: non sono meno interessanti dei tappeti! Il consiglio? Sollevale da terra di 20-50 cm. In questo modo il coniglietto non arriverà a rosicchiarle nemmeno alzandosi sulle zampe posteriori.
  4. Piante e arredi: non c’è bisogno che ti dica perché devi togliere dalla portata del tuo coniglietto le piante tossiche e velenose, vero? Per quanto riguarda quelle commestibili ti suggerisco di recintarle con della rete metallica o di sollevarle da terra e porle a un’altezza tale per cui il piccolo peloso non riesca a raggiungerle, altrimenti potrai anche dire addio alle tue piante, perché se le papperà in men che non si dica! Per quanto riguarda gli arredi, se il coniglio non mostra particolare interesse… perfetto! In caso contrario, evita di utilizzare centrini e soprammobili che destano la sua curiosità e stimolano la sua creatività: in un modo o nell’altro riuscirà a raggiungerli! Copri i divani con delle coperte o dei tessuti appositi per limitare i danni, nel caso il coniglio li scelga come luogo confortevole per i suoi bisogni. Ripara i letti se non vuoi che il lapino saltatore ci finisca sopra, magari lasciando anche lì qualche ricordino. Puoi sempre pensare di comprare al tuo peloso una cuccetta o una poltroncina imbottita. Gli ricorderà il letto e il divano a lui cari e molto probabilmente li sostituirà con il nuovo morbido arredo a misura di coniglio che gli hai regalato. I conigli adorano le comodità!
  5. Spigoli e angoli: il tuo coniglietto adora rosicchiare gli spigoli dei mobili o gli angoli di porte e muri? Puoi facilmente risolvere questo problema acquistando dei para spigoli in metallo. Si trovano comunemente in commercio dal ferramenta o nei grandi negozi di fai-da-te.
  6. Cancelletti e porticine: se devi rendere alcune zone della casa inaccessibili al tuo piccolo orecchiuto, installa un cancelletto, può essere un’ottima soluzione! Le porticine che si applicano alle porte invece possono essere particolarmente adatte per lasciare il coniglio libero di muoversi e di passare da una stanza all’altra come e quando vuole. Per esempio puoi installare una porticina nella porta che conduce dalla cucina al balcone, così il quadrupede esploratore sarà libero di entrare e uscire in sicurezza e tranquillità.
  7. Recinti interni: ci sono in commercio dei recinti molto carini. Alcuni ricordano i box per bambini. Puoi utilizzare uno di questi, o costruirlo tu se sei appassionata di fai-da-te, per delimitare le zone in cui il coniglio può stare. Mi raccomando però: non deve essere un’area minuscola! Il recinto deve delimitare una zona sufficientemente grande per il coniglio, che ha bisogno di muoversi liberamente. All’interno puoi metterci giochini, scatole, legnetti e altri passatempi che il coniglietto gradirà sicuramente!
  8. Stanza da bagno: il bagno è una di quelle stanze neutre in cui il coniglio può stare senza seri pericoli. Se non hai una stanzetta da dedicare interamente al tuo amichetto peloso, il bagno può essere un’ottima soluzione. Anche in mancanza di un recinto, che ricorda pur sempre una gabbia, si rivela un ottimo sostituto. L’unica cosa a cui devi fare attenzione è che il coperchio del WC sia abbassato: i conigli sono instancabili esploratori e potresti rientrare dopo aver appena fatto la spesa e trovare il tuo piccolo amico tutto bagnato e terrorizzato! 🙂
  9. Recinti esterni e giardino: puoi costruire o acquistare un recinto da mettere in giardino, sul balcone o sul terrazzo. Tieni presente solo poche accortezze: il recinto deve avere una buona ampiezza, deve riparare il coniglio sia dal sole e del caldo, che dalla pioggia e dal freddo e deve essere inaccessibile agli altri animali, cani, gatti, uccelli che possono arrivare anche dall’alto. Ricorda anche che i conigli scavano! Interra dunque il recinto per almeno 50 cm, così che il piccolo scavatore non possa fuggire e mettersi in pericolo da sotto terra.
  10. Terrazzi e balconi: proteggi i parapetti. Se la struttura è in muratura, assicurati che non vi siano buchi o feritoie in cui il coniglio possa infilarsi o da cui possa scappare e cadere. Se è ringhierata, applica una rete metallica in modo che il peloso non possa attraversare le sbarre e, se necessario, alzala sopra la ringhiera se questa è troppo bassa, così che non riesca a fuggire saltando l’ostacolo.

Cosa ne pensi? Trovi utili questi suggerimenti?
Ti viene in mente altro a cui fare attenzione per rendere la tua casa a prova di coniglio?

Se vuoi, lascia un commento, la tua opinione e i tuoi consigli sono importanti!

Leggi anche:

  4 Responses to “Sistemare la casa a prova di coniglio in 10 mosse!”

Comments (4)
  1. Ciao Cinzia, puoi rifinirla con una tenaglia anche piccola, in modo da togliere eventuali sporgenze appuntite. Eventualmente puoi anche passarci del nastro isolante per renderla meno appuntita, ma le sporgenze vanno tolte ugualmente.

  2. Salve ma la rete metallica con cosa posso sagomarla per non renderla pericolosa? Perche una volta tagliata diventa un po pungente

  3. Certo Serena, hai ragione! Grazie per il tuo prezioso suggerimento! Forni e frigoriferi, se non a incasso, possono essere molto pericolosi per i nostri piccoli amici! Le soluzioni che hai adottato tu sono ottime! Bastano pochi accorgimenti e un tocco di creatività per arredare la casa diversamente e nello stesso tempo renderla più sicura per il nostro bunny. ^_^ Brava Serena e grazie ancora!

  4. Ciao! Vorrei suggerire di fare attenzione anche al forno e al frigo, a meno che abbiate elettrodomestici a incasso. Anni fa sentii di un coniglietto che aveva fatto una brutta fine infilandosi dietro il frigo (ci passa la corrente ed è molto caldo) e il ricordo mi perseguita ancora. Noi abbiamo accostato un lato del frigo al muro e abbiamo costruito un mobiletto di legno portabottiglie che arriva a circa 80 cm dall’altro lato, così che non possa infilarcisi dietro. Anche per il mobile-cottura (forno e fornelli) abbiamo costruito con il compensato un “finto incasso” che impedisce al coniglio di aggirarlo e infilarsi dietro dove ci sono le resistenze e i fili elettrici, e dove può essere molto caldo.

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(obbligatorio)

(obbligatoria, ma non la vedrà nessuno)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Anche per il 2019 Addestrare Conigli ha pensato di accompagnarti
per tutte le 52 settimane del nuovo anno con l'AGENDA 2019
e per tutti i 12 mesi con il CALENDARIO !
Agenda in formato 22×17,  20 euro.
ESAURITO Calendario a parete, formato A4, 10 euro. ESAURITO
Ordina le tue copie a [email protected]
L’intero ricavato sarà destinato alla gestione e al mantenimento del Santuario di Yogurt. 

Agenda e calendario 2019

Popups Powered By : XYZScripts.com