Gen 142016
 

  

Se non hai mai avuto un coniglio prima d’ora, faresti bene a informarti un poco sulla sua etologia, ovvero sul suo comportamento, partendo dalle basi, per esempio dal suo linguaggio del corpo, perché i conigli hanno un loro proprio linguaggio, assai ricco di atteggiamenti, posture e sfumature.
Purtroppo i conigli non sono animali con cui siamo da sempre abituati a convivere e questo implica che non siamo tanto abili nel comprenderli, ma con questa rapida guida, molto basilare e non esaustiva, comincerai ad addentrarti nel loro mondo e ti potrai preparare a comprendere almeno i loro comportamenti principali.

 

Strusciare il mento

coniglio che strofina il mento

Fonte: theberry.com

I conigli hanno sotto il mento delle ghiandole odorifere che secernono feromoni e che usano per marcare il territorio. Quando strusciano il mento su un oggetto, un mobile, o qualsiasi altra cosa, stanno semplicemente marcando quella cosa come propria. Più o meno come fanno i gatti quando si strusciano addosso alle nostre gambe o contro gli oggetti.

Muovere il naso

I conigli muovono il naso in continuazione e a seconda della velocità con cui lo muovono comunicano cose diverse: un movimento molto rapido può significare eccitazione per qualcosa, grande interesse oppure anche stato di allerta (non preoccupato, ma interessato); un movimento lento, a tratti impercettibile, significa che il coniglio è a suo agio, sta semplicemente riposando oppure è annoiato.

Saltelli rapidi o corse sfrenate

Si può parlare anche di danze o corse o veri e propri balletti. Sono un segno inequivocabile di grande benessere, felicità e gioia.

Posizione dell’omino

coniglio che fa l'omino

Ice nella posizione dell’omino

Quando il coniglio si alza e resta in equilibrio sulle zampe posteriori, come una marmotta, si dice che assume la posizione dell’omino. Questa posizione ha diversi significati a seconda delle circostanze: può indicare allerta, curiosità, ma anche richiesta di cibo. I conigli sono delle bestiacce, molto peggio di cani e gatti quando vogliono intenerirci per ottenere del cibo (soprattutto dolci o pellet). Ricordati di non offrire mai al coniglio bocconcini e premietti nocivi, come semi, grani, cereali, dolciumi, snack ecc, ma limitati a pellet di buona qualità e piccoli pezzettini di frutta.

Sdraiato a terra, con le zampe distese di lato o di dietro

Questa è la posizione del rilassamento.

Coniglio in completo relax

Yogurt in completo relax

Supino a zampe e pancia in su

coniglio a pancia in su

Fonte: inbedstore.com

Sarà molto raro vedere il tuo coniglio in questa posizione. Il consiglio è quello di non metterlo mai così intenzionalmente, magari supino sulle tue ginocchia, perché questa posizione indica estrema vulnerabilità per una preda. Se è il tuo coniglio ad assumerla autonomamente significa che ha una grandissima fiducia nei tuoi confronti e nell’ambiente ed è estremamente rilassato. Diversamente la assumerebbe in stato di freezing, ovvero di immobilità tonica: sotto stress e in preda al terrore, i conigli si immobilizzano per sembrare morti nella speranza che il loro predatore li lasci andare.

Sfloppare

Quando un coniglio, dalla posizione normale con le zampe a terra, si butta su un fianco lasciandosi cadere anche con un piccolo tonfo, si dice che sfloppa. Molti si spaventano quando assistono a questo comportamento, perché credono che il coniglio sia morto. In realtà è il modo che hanno i conigli di concedersi un bel riposo e un po’ di relax. Sfloppano quindi se sono completamente a loro agio o se sono particolarmente stanchi, magari dopo aver corso e giocato. Spesso, alla sfloppata segue un po’ di stretching delle zampine. I conigli che si fidano dell’ambiente circostante possono poi anche addormentarsi in questa posizione.

Gocce di urina o palline qua e là

I conigli sono animali preda, ma anche molto territoriali. Quando arrivano in un ambiente nuovo per la prima volta devono marcare il territorio per renderselo familiare e sentirsi a proprio agio. Per questo possono disseminarlo di palline di feci o di gocce di pipì, perché in quelle palline e in quelle urine sono contenuti i propri feromoni. È un comportamento che dovrebbe sparire nel giro di qualche giorno. Se persiste e il coniglio ha più di 4 mesi è probabile che si debba considerare anche la questione della sterilizzazione dell’animale.

Giocare

I conigli adorano tirare, spingere, lanciare le cose. Possono anche correre velocissimi per la casa, saltare su e giù dal letto, dal divano, da una poltrona e comportarsi come dei bimbi iperattivi. Quando lo fanno in un arco di tempo circoscritto, stanno semplicemente giocando. Se invece si parla di rosicchiamento o scavo intensivo oppure di comportamenti ripetitivi che procurano disagi, allora bisognerebbe considerare una componente di stress nell’animale, probabilmente dovuta agli ormoni, e vagliare la questione della sterilizzazione dell’animale.

coniglio che gioca

Yogurt che gioca con il suo pesetto

Scalciare

I conigli sono animali abitudinari, che amano che le cose siano in un certo modo. Quando andiamo a disturbarli o li coccoliamo troppo o gli spostiamo qualcosa, possono indispettirsi e allontanarsi da noi scalciando indietro con le zampe posteriori.

Sbattere le zampe per terra

Quando il coniglio batte i piedoni significa che è spaventato per qualcosa, che avverte una minaccia e sta cercando di avvisarti. In altre circostanze potrebbe anche essere un segno di forte contrarietà rispetto a qualcosa che ha subito, ma il più delle volte si tratta proprio di paura.

Digrignare/battere i denti

Anche qui il significato dipende dalle circostanze. Può indicare contentezza, godimento, come le fusa che fanno i gatti. Nel coniglio questo battere piano piano i dentini si chiama “macina” e si verifica solitamente nel momento delle coccole.
In altre condizioni tuttavia può essere un sintomo di malessere e dolore, perciò fai sempre attenzione a contestualizzare questo comportamento e a leggerlo nel modo giusto.

Soffiare

In genere il soffiare è un segno di aggressività. Lo fanno spesso i conigli non sterilizzati. Quando subentra questo comportamento, è l’ora di consultare un buon veterinario esperto in esotici per la sterilizzazione. Tuttavia può anche indicare noia e ricerca di attenzione da parte tua.

Ringhiare

Quando un coniglio ringhia lo fa perché è arrabbiato. Il suono che emette è proprio una specie di “grrr”, un po’ gutturale. Meglio stargli alla larga in questi momenti, perché potrebbe anche mordere. I conigli non sterilizzati mostrano questo comportamento più spesso, ma anche da sterilizzati, se infastiditi per qualcosa, possono emettere dei ringhi. Quando subentra questo comportamento, è l’ora di consultare un buon veterinario esperto in esotici per la sterilizzazione.

Grugnire

Il grugnito del coniglio è un suono simile a un “gu gu gu”, anche questo gutturale. Solitamente al grugnito viene associato anche qualche altro comportamento, come per esempio girare intorno alle gambe del proprietario o fare l’otto tra le gambe, o anche tentare di montare gambe e braccia umane o altri oggetti. È un segnale di corteggiamento ed è riscontrabile per lo più nei conigli non sterilizzati. Quando subentra questo comportamento, è l’ora di consultare un buon veterinario esperto in esotici per la sterilizzazione.

Urlo

L’urlo del coniglio assomiglia al grido acuto di un bimbo o a un fischio. E’ terribile, penetrante, scioccante e significa che l’animale sta provando un’intensa paura, un puro terrore o un dolore insopportabile. Spesso precede la morte del coniglio.

Girare intorno alle gambe umane o fare l’otto

Per il coniglio è una sorta di danza di corteggiamento. Hanno questo comportamento i conigli non sterilizzati. Quando subentra questo comportamento, è l’ora di consultare un buon veterinario esperto in esotici per la sterilizzazione. In rari casi può significare richiesta di attenzione.

Spruzzare urina

L’urina a spruzzo è un chiaro segnale di maturità sessuale e marcatura territoriale. Possono farlo sia i maschi che le femmine. Spesso accade anche che il coniglio spruzzi l’urina non solo nell’ambiente, ma anche addosso a un altro coniglio, un altro animale o una persona. Quando subentra questo comportamento, è l’ora di consultare un buon veterinario esperto in esotici per la sterilizzazione.

Strapparsi il pelo/fare un nido con il pelo

È un tipico comportamento delle coniglie femmine incinte oppure non sterilizzate, in fase di pseudo gravidanza o gravidanza isterica. Se la coniglia è gravida infatti, circa una settimana prima del parto comincia a strapparsi il pelo dal mento e dalla pancia per formare il nido in cui accoglierà i piccoli. Potrebbe anche smettere di mangiare a uno o due giorni dal parto. Se invece la coniglia non è incinta, ma si strappa il pelo, allora sta subendo una fase di forte stress da pseudo gravidanza o gravidanza isterica. Questa fase è temporanea e può durare da un paio di giorni a una settimana, ma può anche ripetersi più volte successivamente. Quando subentra questo comportamento, è l’ora di consultare un buon veterinario esperto in esotici per la sterilizzazione.

 

Leggi anche:

  133 Responses to “Il comportamento del coniglio: come leggere il linguaggio del corpo”

Comments (133)
  1. Ciao Luca, non è strettamente indispensabile. I conigli sono animali sociali e hanno bisogno e piacere a stare in compagnia, ma non necessariamente dei propri simili.
    Certamente tra simili parlano la stessa lingua e si capiscono meglio, ma se coi gatti ha fatto amicizia e con voi è in buoni rapporti, decidere se inserire un altro coniglio dipende solo dalle vostre intenzioni e percezioni.
    Mi raccomando solo una cosa: sesso opposto a quello di Santiago, quindi femmina, e entrambi devono essere sterilizzati!

  2. Buongiorno, in famiglia abbiamo adottato un coniglietto di nome Santiago che sta amdientandosi bene e sta facendo piano piano amicizia con i nostri gatti. Volevo chiedere se Santiago ha bisogno anche della compagnia di un’altro coniglio.

  3. Ciao Sofia, i conigli non amano molto essere presi in braccio, sollevato e spostati, perché questi gesti gli ricordano quelli di un’aquila o un falco o dei predatori che li catturano per portarli via e mangiarseli.
    Ti consiglio di accucciarti per terra o sdraiarti e aspettare che sia il coniglietto a venirti accanto. Le prime volte, resta immobile. Poi potrai piano piano allungare una mano e tenerla ferma per vedere se il coniglietto te la annusa. Magari puoi tenere in mano del cibo, così lo attirerai e gli insegnerai a mangiare dalle tue mani e a non avere paura di te.
    Anche se non è un roditore come i criceti e i topolini, ai conigli piace molto rosicchiare. Lo fanno per limarsi i dentoni e per conoscere il mondo che li circonda. E qualche volta anche per dispetto.
    Offritegli fieno a volontà. Non deve mai mancare. Se hai la fortuna di abitare vicino alla campagna, puoi proporgli anche dei rametti di nocciolo, fico e ulivo. Quelli che si comprano nei negozi non piacciono, ma quelli naturali li rosicchiano per bene 🙂
    Magari potete acquistare un tunnel o una casetta di fieno intrecciato e dargli quella: ci dormirà dentro, ci giocherà, si nasconderà, magari ci salirà sopra e la rosicchierà anche. Va bene così.
    Per la sterilizzazione è molto presto. Bisognerà aspettare che compia almeno 5 o 6 mesi. Nel frattempo potete trovare un buon veterinario esperto in esotici che potrà sterilizzarla quando sarà il momento.
    Mi raccomando: proteggete i fili elettrici, gli angoli dei mobili, togliete le scarpe dalla sua portata, ma non tenete la coniglietta chiusa in gabbia, altrimenti quando la lascerete libera sarà ancora peggio, perché vorrà sfogarsi per il tempo che è rimasta alle strette. Se è indispensabile limitarle lo spazio, scegliete piuttosto un recinto portatile. Sono molto comodi e sono ben più ampi delle gabbie.

  4. Ciao Federica, in genere è un segnale di avvertimento o di rimprovero: in natura i conigli lo fanno quando avvertono una minaccia e sbattendo le zampe posteriori avvisano tutti gli altri membri della colonia del pericolo percepito.
    In ambiente domestico può capitare per lo stesso motivo, oppure anche per indicare indignazione e offesa nei confronti di qualcosa o di qualcuno.
    Spesso accade che lo facciano anche senza apparente motivo, ma ricordiamoci che loro percepiscono vibrazioni e rumori o odori che noi umani non riusciamo a percepire, quindi magari anche piccolissime scosse di assestamento nel terreno per noi impercettibili, ma che loro avvertono tramite le vibrazioni del pavimento.

  5. Ciao!
    Il mio coniglietto oggi ha sbattuto le zampette dietro. Sembrava molto turbato
    Che consiglio date quando succede questo!?

  6. Ciao Sono SOFIA
    Alla fiera ho adottato un coniglio 🐇🐰di appena 2 mesi
    Ogni volta che cerco di prenderla:Scalcia,graffia e diventa iperattiva.
    Vorrei sapere cosa significa?
    Poi cerca sempre di mordere i pantaloni di mia mamma
    E morde le scarpe di mio babbo
    Dopodiché morde sempre gli armadietti e gli scaffali!
    Vorrei riuscire a farla smettere?!
    Come faccio😮😮
    P.s.=Non é sterilizzata
    Come faccio?
    Potreste rispondermi!?
    Grazie??

  7. In realtà, Veronica, è un comportamento tipico dei cuccioli, che stanno imparando a prendere confidenza con il proprio corpo e di solito denota anche felicità, gioia.
    Dopo averlo abituato a fare i bisogni nella sua gabbietta, però, mi raccomando: lascialo libero di girare per casa! Non deve vivere in gabbia 😉

  8. Non dovrebbe esserci nessun problema Giulia, soprattutto se i viaggi in macchina li sopporta bene.

  9. I conigli sono prede! Non sono animali fatti per essere coccolati. Ci sono le eccezioni e si possono abituare comunque al contatto fisico, ma rincorrerli, prenderli in braccio, sollevarli da terra per loro equivale all’idea di morire. Accucciati a terra, magari con delle verdurine o del pellet di buona qualità a disposizione e aspetta che sia lui ad avvicinarsi a te. Fai movimenti lenti e morbidi, avvicinati a lui sempre di lato, mai da dietro o davanti e cerca di non sovrastarlo, ma di rimanere il più possibile alla sua altezza. Vedrai che con il tempo e con i dovuti modi, instaurerete un ottimo rapporto 😉

  10. Se è sterilizzata ma si strappa il pelo può essere stressata per qualche motivo o può avere una patologia, che però non so diagnosticarti.
    Per le questioni mediche è sempre imprescindibile rivolgersi tempestivamente a un buon veterinario esperto in animali esotici.
    Se si accerta che a livello medico non emerge nulla, allora ci si può rivolgere a un esperto del comportamento, ma prima sempre il medico veterinario!

  11. La mia coniglia è da settimane che si strappa il pelo.
    Ha anche un brutto odore .
    È sterilizzata da 7 anni
    Cosa può aver?

  12. Ciao a tutti,
    Ho adottato una settimana fa dumbo, un arietino nano blue di due mesi.
    Volevo chiedervi è normale che non si fa prendere in braccio e scappa? 😔 ne soffro tanto perche vorrei tanto coccolarlo..😊

  13. Ciao Angelo, assicurati che dal beverino a goccia scenda l’acqua correttamente e che quindi il suo tirarlo coi denti non sia un atto dovuto a mancanza di acqua. Se il beverino funziona a dovere, allora se il coniglio è chiuso in gabbia probabilmente è una forma di stress per la reclusione.
    Tieni sempre presente che il coniglio dovrebbe vivere libero in casa (o in una stanza) come cani e gatti e che la gabbia dovrebbe servire solo da appoggio per i bisogni, il cibo, l’acqua ed eventualmente rifugio.
    Offrigli giochini e attività da svolgere per non annoiarsi, come rotolini di carta igienica finita da poter rosicchiare o lanciare per aria, magari farciti di fieno o verdure per renderli più interessanti. Anche tunnel in vimini o erba secca vanno bene, così come legnetti e ramoscelli di ulivo, salice o nocciolo.

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(obbligatorio)

(obbligatoria, ma non la vedrà nessuno)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.